Francesco Perego @Isola Design District

March 8, 2017

 

At Isola Design District there will be also the designer Francesco Perego and his collection of clay 3D printed objects named "Programmed Clay", a complete expression of what he likes to call "post-industrial design”: furnishing accessories that aim to eliminate the industrial overproduction, enhancing raw materials and combining the quality of artisanal tradition to the infinite possibilities offered by technological innovations.

 

Ad Isola Design District spazio anche per Francesco Perego, designer, progettista e tecnologo creativo, e per la sua collezione di oggetti in argilla stampati in 3d, “Programmed Clay”, compiuta espressione di ciò che egli stesso ama definire  "design post industriale” mirato ad eliminare la sovrapproduzione e a valorizzare le materie prime, combinando la qualità dell’antica tradizione artigianale alle infinite possibilità offerte dall’innovazione tecnologica.

 

 

Francesco will participate to an exhibition on the theme of "Obstacles and Solution" in the enchanting location of Frida, where he is exhibiting, among artifacts and finished products, the symbol of the greater difficulty encountered during each production process, testifying designers’ perseverance in manipulating formless materials day after day.

 

Francesco prenderà parte alla mostra “Obstacles and Solution” nella suggestiva location del Frida, ed esporrà, accanto a manufatti e prodotti finiti, il simbolo della maggiore difficoltà incontrata durante ciascun processo produttivo, testimonianza della sua ostinazione e di quella di tutti i progettisti che giorno dopo giorno si cimentano nel dar vita alla materia informe attraverso il design.

 

 

 

Perfectly in line with the collective exhibition curated by Valia Barriello, "Programmed Clay" come from the desire to mix the value and the unpredictability of handmade works to the complexity of new digital design techniques, creating objects that go beyond the standards, realized with a non-conventional but meticulous hand. The one of digital designers that program, organize and manage every step of a work specifically performed by machines, avoiding the standard associated to the machine itself.

 

Perfettamente in linea con il tema dell’esposizione collettiva curata da Valia Barriello, “Programmed Clay” nasce dall’intento di coniugare il valore e l’imprevedibilità dell’antica lavorazione artigianale, fatta a mano, alla complessità delle nuove tecniche di progettazione digitale di ciò che diverrà in seguito il prodotto finito.

Un prodotto che trascende gli standard, perché realizzato da una mano non convenzionale ma se possibile altrettanto minuziosa, quella del progettista digitale che programma, organizza e segue con accortezza ogni fase di lavorazione eseguita della macchina, scongiurando la propensione all’omologazione tipicamente associata alla macchina stessa.

 

 

 

 

LOCATION

Frida

 

 

 

Please reload

Featured Posts
Please reload

Archive
Please reload

Search By Tags